• Fabbriche di Toscana - Impruneta
 Storia e Natura >> Maria Maltoni >> Le pagine dei Quaderni
..
 
   Le pagine dei Quaderni
La Festa dell'Uva
La Fiera di S. Luca
La vendemmia
Come si fa l'olio
La visita alla fornace
Pagina: 6 di 6 - Apri: Tutte | Precedente | Successiva
Le pagine dei Quaderni   
La visita alla fornace
«Sabato sera io e la mia zia Tina, si fissò che ieri mattina s’andava all’Impruneta a comprare un po’ di vasi per piantarci i fiori. […] Finalmente s’arrivò a una casa, e ci si immaginò che fosse la fornace perché da una parte c’era tutti mattoni e tegole; si domandò a un uomo che era lì a spezzare dei legni, se era quella la fornace, e lui disse di si, e disse anche: - Venite via, vi ci porto io. Si passò sotto un arco lungo, a galleria, dove sotto c’era tutte tegole, tegolini, conce, e statue. Quando si sortì di sotto si entrò in un altro più lungo, più alto e più al buio, nel mezzo poi, non si vedeva altro che poco; arrivai a un certo punto, c’era tutto un fumo per l’aria, e si riscaldava più in là che si andava, e più fumo che c’era, e più buio, e un caldo da non ci stare. Io dissi: - Ma che cos’è questo fumo? Quell’uomo rispose e disse: - O che ai paura? e il caldo e il fumo, perché lì da una parte ci si coce la roba. Dopo poco cominciò a rifarsi più giorno, e il fumo spariva, e spariva anche il caldo. […] Si passò da una porta e si andò in un giardino, dove erano vasi di tutte le sorte, da piccolini come un bicchiere, fino grossi come conche. Chi erano come tutti i vasi, chi a strisce, chi a bucherelline dalle parti, chi rettangolari con tutte figure, chi come questi sopra alla torre, chi a esagono, bassi, e dentro tutti quadrelli, e in ogni quadrello ci sin può piantare i fiori, quali come un corbellino di terre, come una cesta e statue di tutte le sorte. Io presi: Tre vasini di quegli piccoli come i bicchieri, tre grossetti e uno di quegli a strisce. Poi si andò in una stanza dove c’era il capo fabbrica e dopo aver fatto il conto disse quel signore: - Costa cinquanta lire tutto. Noi dopo pagato si prese i vasi e si venne via.»

Guerranda Nannelli, classe V, San Gersolè 15 settembre 1945.


Apri a pagina intera
Dove Mangiare
Trova i ristoranti, le pizzerie e i bar dove mangiare a Impruneta...>>
Dove Dormire
Trova gli alberghi, gli agriturismi e i B&B dove dormire a Impruneta...>>
Le fornaci
Scopri le antiche fornaci della terracotta di Impruneta...>>
L'olio e il vino
Impruneta è celebre per l'eccellente olio extravergine di oliva e i grandi vini DOCG e IGT...>>
L'Ecomuseo
Il patrimonio culturale di Impruneta, formatosi nel corso dei secoli, è ampiamente diffuso in un paesaggio straordinario...>>
Accedi:
 
 Nuova Registrazione
 Hai dimenticato la tua password?
Smart Login  Smart Login (help)