• Fabbriche di Toscana - Impruneta
 L'Ecomuseo di Impruneta
..
 
   L'Ecomuseo di Impruneta
Terre d'Impruneta
Impruneta e Jean Michel Folon
Pagina: 1 di 3 - Apri: Tutte | Precedente | Successiva
L'Ecomuseo di Impruneta   
Il patrimonio culturale d'Impruneta, formatosi nel corso dei secoli, è ampiamente diffuso in un paesaggio straordinario, dai caratteri unici. Sono presenti sul territorio collezioni storiche e artistiche di grande valore, come quelle conservate nel Museo di Arte Sacra della Basilica o, con caratteri diversi, le opere in cotto presenti presso alcune antiche fornaci; per la nostra epoca si può segnalare ad esempio, l'archivio Maria Maltoni legato alla bella esperienza della Scuola di San Gersolè. Di questa ricchezza fanno parte inoltre l'antica tradizione dell'artigianato del cotto e il sapiente lavoro dedicato ai prodotti dell'agricoltura; merita ancora ricordare la rete della vita associativa che si manifesta in maniera vivace in più occasioni, dalla famosa Fiera di San Luca alla Festa dell'Uva.
Impruneta ha una posizione particolare, di cerniera, nell'ambito della provincia: per un verso confina con Firenze, città d'arte interessata da un grande flusso di visitatori, per l'altro, appare come la naturale porta di accesso alla vicina area del Chianti.
Il Comune d'Impruneta, partendo da questi elementi, è impegnato in una serie di iniziative per valorizzare la propria identità, i caratteri originali delle risorse, nel quadro di stretti rapporti con i territori circostanti; di queste iniziative fa parte il Progetto Integrato - aperto alla partecipazione di soggetti sociali, istituzioni culturali, imprenditori - che prevede la costituzione dell'Ecomuseo Terre d'Impruneta. All'associazione Parusia è stato affidato l'incarico di definire le caratteristiche e le linee del programma di questo organismo.
La scelta dell'ecomuseo appare appropriata per il patrimonio culturale ed ambientale presente e per il tipo di sviluppo locale che s'intende perseguire in maniera equilibrata, attenta alla eredità consegnata dalla storia e dalle tradizioni.
Il modello dell'ecomuseo si è affermato, com'è noto, in Francia nel corso degli anni '50 e vede oggi una consistente diffusione anche in Italia. La riflessione che si sta sviluppando nel nostro Paese, ripresa nel corso di recenti convegni, porta a sottolineare che l'ecomuseo si basa su "un patto con il quale una comunità s'impegna a prendersi cura di un territorio."
Le linee del modello sono semplici: comprendono, nella loro struttura, "insiemi di beni e luoghi" rappresentativi dei caratteri del territorio e l'individuazione di itinerari per la "conoscenza e fruizione" dei luoghi. Gli itinerari possono permettere uno sguardo generale sul territorio o essere specializzati per argomento. Punti informativi di area orientano il visitatore; il punto informativo dell'ecomuseo è il cuore della vita dell'istituzione, dove troviamo spazi per le funzioni informative, sale di esposizione permanente e temporanea, spazi per gli incontri e per la didattica, biblioteca e archivi.


Apri a pagina intera
Dove Mangiare
Trova i ristoranti, le pizzerie e i bar dove mangiare a Impruneta...>>
Dove Dormire
Trova gli alberghi, gli agriturismi e i B&B dove dormire a Impruneta...>>
Le fornaci
Scopri le antiche fornaci della terracotta di Impruneta...>>
L'olio e il vino
Impruneta è celebre per l'eccellente olio extravergine di oliva e i grandi vini DOCG e IGT...>>
L'Ecomuseo
Il patrimonio culturale di Impruneta, formatosi nel corso dei secoli, è ampiamente diffuso in un paesaggio straordinario...>>
Accedi:
 
 Nuova Registrazione
 Hai dimenticato la tua password?
Smart Login  Smart Login (help)